IL PROGETTO POWERCODERS

Powercoders è un progetto che, offrendo classi di programmazione e sviluppo web a gli rifugiati, mira a fornire un supporto concreto a persone in condizioni di grande difficoltà. L'obiettivo esplicito è l’inserimento lavorativo nel settore IT, permettendo ai beneficiari d'integrarsi nel mondo del lavoro.

I principi fondamentali del progetto sono non solo l’accesso a risorse per gruppi vulnerabili, ma anche la lotta agli stereotipi negativi, messaggi pericolosi per la società italiana. L'inclusione economica e la valorizzazione della diversità in un settore che sempre più definisce il nostro mondo sono ulteriori leitmotiv dell'attività.

 

IL PROGETTO NELLA SOSTANZA

L’attività prevede in una prima fase la partecipazione gratuita a un coding bootcamp destinato a un gruppo di 20 rifugiati della durata di tre mesi. Le classi a tempo pieno mirano a sviluppare competenze specifiche per il mercato, nonché a rafforzare le soft skills e la comprensione culturale.
In una seconda fase, agli studenti è stata offerta l'opportunità di uno stage in una società IT.
 

CHI SONO I BENEFICIARI

I beneficiari diretti sono 20 rifugiati, studenti nella classe di Powercoders. I partecipanti, rifugiati (ma non richiedenti di asilo), parlano inglese ed italiano, hanno competenze digitali e sono molto interessati all’ambito IT.

Beneficiarie indirette sono anche le società IT, che hanno l'opportunità di accogliere in stage giovani formati, trovando talento e risorse, e incrementando l’eterogeneità e la ricchezza della propria forza di lavoro.
 

IL CONTRIBUTO

Il contributo di Reale Foundation si realizza nel finanziamento del progetto di formazione. In particolare, sono state coperte le spese di accesso agli strumenti e ai materiali, nonché la formazione dei docenti.

Nome del progetto: Powercoders
Organizzazione proponente: Powercoders Italia
Area di intervento del progetto: Inclusione & Sviluppo Sociale